Baco da seta small

4,95 IVA compresa

Circa 20 Larve di III età appartenenti alla specie Bombyx mori
perfette per rettili di piccole dimensioni
con mangime specifico per il mantenimento.

Esaurito

COD: Baco da seta-small Categorie: ,

Il baco da seta (Bombyx mori (LINNAEUS, 1758)) è un lepidottero della famiglia Bombycidae ed è originario dell’Asia centro-orientale. I primi allevamenti di baco da seta hanno origine in Cina verso il 2700 a.C. In seguito la bachicoltura si diffuse in India e soltanto intorno al 550 d.C. in Europa, dove ebbe un grande sviluppo in Grecia e successivamente in Sicilia. Tra gli utilizzi di questo lepidottero vi sono l’alimentazione umana e animale e la produzione della seta. Viene infatti ancora oggi consumato in Oriente sia per l’alimentazione umana che come mangime.
Il baco da seta sverna allo stato di uovo e lo sviluppo si completa in un mese circa attraverso 5 età. Al termine della vita larvale il baco da seta cerca un sostegno a cui fissare il filo di seta per tessere il bozzolo che verrà completato in 3-4 giorni. Nel bozzolo compie una muta e diventa crisalide, dalla quale uscirà una farfalla inetta al volo e che non si nutrirà, al contrario delle larve che si nutrono continuamente di foglie di gelso. La femmina depone circa 400-500 uova e vive 10-15 giorni.
L’allevamento del baco da seta viene praticato in locali ben arieggiati e mantenuti a una temperatura costante di 22-24 C°. Quando la temperatura supera i 30° le funzioni metaboliche diventano irregolari e gli provocano cattive condizioni di salute. Allo stesso tempo, una temperatura al di sotto dei 20 C° comporta un’inattivazione delle funzioni metaboliche portando a una crescita irregolare e un peggioramento generale della salute.
Le larve liofilizzate al secondo giorno della V età, non avendo ancora le ghiandole della seta ben sviluppate, sono un alimento con elevate caratteristiche nutraceutiche in quanto contengono un’alta concentrazione di Deoxinojirimicina, un principio attivo contenuto nella foglia del gelso che ha un effetto antidiabetico e antivirale.
Inoltre la farina di bachi da seta ha un alto contenuto proteico e lipidico totale per peso secco e rispettivamente del 55,6% e del 32,2%. Le proteine delle pupe del baco da seta hanno alti livelli di aminoacidi essenziali come valina, metionina e fenilalanina.
Il baco da seta è un perfetto esempio di “economia circolare”, in cui ogni sottoprodotto di un processo industriale diventa la materia prima per un altro.
Il baco è prima di tutto un perfetto bioreattore per la produzione di proteine, con un’alta efficienza di trasformazione di ciò che mangia. La seta (fibroina) è una delle proteine prodotte.
Il baco da seta può essere somministrato come insetto da pasto per diverse specie di rettili quali camaleonti, pogone, draghi barbuti e gechi leopardini.

Informazioni aggiuntive

Confezione

Scatola da 50 pezzi, Scatola da 100 pezzi, Vaschetta da 10 pezzi